Premio “Fedeltà al Lavoro” per Fausto Ballin e Gianpiero Menegazzo

Come ogni anno, il 26 e 27 ottobre prossimi, si terranno a Vigevano le celebrazioni in onore dei Santi Crispino e Crispiniano, protettori dei calzaturieri. Tracce di questa ricorrenza risalgono al 1608, anno della costituzione in Lombardia della  Confraternita dei Calsolari, seconda solo a quella dei Calegheri Veneziani risalente al 1268.

Dal 1981, poi, la Confraternita ha istituito il premio “Fedeltà al Lavoro” che è rappresentato dal mantello, distintivo e pergamena consegnati a personalità (imprenditori e lavoratori) attivi nel settore da almeno trenta anni.

Nelle motivazioni si legge: “questo premio è la firma di credibilità alla fatica ed all’intelligenza del lavoratore calzaturiero. E’ l’interpretazione morale della Dottrina Sociale della Chiesa”.

Tra i premiati del passato Sua Santità Beato Giovanni Paolo II, l’allora presidente della Repubblica Francesco Cossiga, l’ex allenatore di Milan e Nazionale Arrigo Sacchi, e molti altri. Quest’anno, tra gli altri, riceveranno l’onorificenza due rappresentanti del distretto calzaturiero della Riviera del Brenta: Fausto Ballin(titolare del calz. Moda di Fausto spa) e Gianpiero Menegazzo (direttore di Acrib/Associazione Calzaturifici Riviera del Brenta).

I due imprenditori vanno ad aggiungersi agli altri leader del distretto premiati nel passato (Luigino Rossi, Fernando Renè Caovilla, Franco Ballin, Siro Badon,Giuseppe Baiardo, Mauro Zampieri,Marcellino Doni, Angelo Gobbo) a riprova del valore, dell’importanza e della considerazione che la Riviera del Brenta calzaturiera riveste nel contesto nazionale della categoria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here