Fondo di garanzia per le PMI: sezione speciale per le imprese femminili

Il Vice Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali con delega alle Pari Opportunità, Maria Cecilia Guerra e il Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti, hanno presentato il 17 gennaio, presso la Sala Monumentale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Sezione Speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità” – del Fondo di Garanzia per le piccole e medie imprese dedicata alle imprese femminili.

Grazie al nuovo strumento le imprenditrici potranno accedere direttamente al Fondo di Garanzia con modalità semplificate e presentarsi alle banche o ai confidi con la prenotazione della garanzia dello Stato; in questo modo lo Stato si assume una parte del rischio del prestito che l’intermediario concede facilitando il finanziamento delle PMI femminili. Le risorse della Sezione Speciale, pari a 20 milioni di euro, (10 messi a disposizione dal Mise, 10 dal Dipartimento per le Pari Opportunità), sono impiegate per interventi di garanzia diretta, controgaranzia e cogaranzia del Fondo mediante compartecipazione alla copertura del rischio.

Nell’ambito della Sezione Speciale, una quota pari al 50% della dotazione è riservata alle nuove imprese o “start up”.

Nella Sezione indicate, tra l’altro, le caratteristiche delle imprese femminili (come definite dalla legge 215/1992 e successive modifiche) e le indicazioni su come prenotare la garanzia.

Per informazioni: http://www.fondidigaranzia.it/femminili.html

Fonte: Dipartimento per le Pari opportunità/Ministero dello Sviluppo economico

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here