Michelin Soles: l’omino Michelin lascia sempre più orme

Mammut_Saentis

L’entrata di Michelin nel comparto delle suole tecniche ha avuto un approccio strategico unico, in un settore caratterizzato per lungo tempo da staticità, generando grande interesse fra i produttori di scarpe, alla continua ricerca di soluzioni diverse e innovative.

Tutto nasce dall’esperienza del “contatto con il suolo”, una materia che Michelin conosce molto bene da oltre un secolo e su più fronti: dall’automotive all’agricoltura, dagli pneumatici per l’aeronautica alle due ruote, motorizzate o a pedale poco importa, l’azienda francese detiene un know how esclusivo sulle dinamiche di contatto tra un corpo in movimento e il terreno in tutte le sue forme, dall’asfalto alla roccia passando per ghiaccio e fango. È con questi presupposti che è nata Michelin Soles, l’iniziativa che utilizzando le più trasversali competenze sviluppa suole personalizzate su specifici briefing di aziende calzaturiere in tutto il mondo.

«In questi quattro anni Michelin Soles si è distinta sul mercato delle suole tecniche grazie a un approccio customizzato non solo nella progettazione delle suole, ma anche nella gestione delle azioni di marketing, comunicazione e trade marketing – commenta Ambrogio Merlo alla guida del progetto –. Un approccio che sta premiando, aprendoci le porte di oltre 10 diversi segmenti merceologici: dall’outdoor fino alla recente entrata con Camper nel mondo del lifestyle».

L’attività di Michelin Soles è completamente basata sul know-how di tutta l’azienda, applicato fuori dagli schemi tradizionali, con l’obiettivo di creare modelli unici dal punto di vista prestazionale. Proprio la ricerca dell’unicità spinge i product specialist di Michelin Soles a rapportarsi in modo differente con ogni brand partner, introducendo spesso innovazioni che non appartengono al mondo dell’outdoor, ma che vi entrano quando emerge il bisogno di ricercare soluzioni personalizzate. Il risultato sono calzature sempre nuove capaci di incontrare le specifiche esigenze per le quali sono state progettate e adattarsi all’uso per cui sono nate.

Molti i partner che possono ormai vantare in collezione una ricca proposta di calzature gommate Michelin.

Mammut_SaentisMammut, uno dei trend setter per il settore outdoor, presenta il suo sesto progetto a marchio Michelin: «Mammut e Michelin hanno lavorato insieme con successo in passato – afferma Ruben Hogreve, Product Manager Footwear per Mammut – e non vediamo l’ora di sviluppare in futuro, sempre grazie alla collaborazione con Michelin, altre soluzioni specifiche per le calzature della nostra collezione». La nuova calzatura è stata sviluppata per un ampio range di attività, dalle facili escursioni di un giorno orientate alla velocità a brevi uscite di trail running. La suola MICHELIN ingegnerizzata in esclusiva per Mammut trae ispirazione dallo pneumatico da mountain bike MICHELIN JET XCR che si caratterizza per leggerezza e tasselli cavi che migliorano l’adattabilità al terreno, le medesime sculpture sono riprodotte sulla suola per conferire alla scarpa anche stabilità e ottima trazione. Vestibilità perfetta assicurata dall’inserto sulla caviglia che riproduce la costruzione di un calzino. La tecnologia senza cuciture 3D Knit integra e combina un’ampia gamma di proprietà di vari tessuti e metodi di costruzione in un singolo materiale. Una costruzione ibrida, morbida internamente e stabile esternamente, conferisce alla scarpa la durezza necessaria nei punti appropriati, regalando al contempo una sensazione di comfort al piede.

GARMONT_9.81 N AIR G S GTXHa sempre creduto nella collaborazione con Michelin in un’ottica di innovazione anche Garmont. Il marchio italiano, protagonista nella produzione di calzature da montagna e altre attività outdoor, ha sfruttato il know how di Michelin per la realizzazione di prodotti che ridisegnassero, come nel caso della linea 9.81, o addirittura intercettassero una nuova categoria di utilizzo, come ad esempio con il modello Tikal dedicato all’Active Travel. Per l’estate 2019 Garmont conterà in collezione sei modelli gommati Michelin e fra loro ci sarà una rivisitazione della 9.81 arricchita dalla tecnologia GORE-TEX® SURROUND®, per una maggiore leggerezza e traspirabilità. La nuova 9.81 N.Air.G GTX® SURROUND® è una calzatura versatile dedicata a tutte le declinazioni fast delle attività in montagna, dallo speed hiking al trail running. La suola Michelin si caratterizza per tasselli lamellati che migliorano aderenza e adattabilità ai diversi tipi di terreni, sculpture più robuste nella zona del tallone supportano la frenata.

SALEWA_LITE TRAIN K
@ Daniele Molineris/Storyteller-Labs

La partnership con Salewa ha portato allo sviluppo di sette progetti. Per la primavera/estate 2019 il marchio altoatesino ha presentato fra i propri hero product la Lite Train K, una rivisitazione con tomaia in mesh traspirante del modello di successo giunto alla sua terza generazione. Equipaggiata con la suola Michelin Lite Train, presenta un battistrada disegnato per offrire trazione ottimale sui diversi tipi di terreni alpini e caratterizzato da una costruzione sottile per favorire la sensibilità e il controllo. Un modello perfetto per gli amanti dello speed hiking.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here